s

Perché è importante leggere le favole ai bambini

Leggere ad alta voce, raccontando storie e favole ai bambini è fondamentale per la loro crescita. Già dai 6 mesi di età un neonato è capace di ascoltare. Non solo: le favole della buonanotte sviluppano anche le capacità emotive e relazionali del bambino, che si immedesima nei personaggi e nelle trame delle storie, stimolando anche l’intelligenza logica. Anche la relazione adulto-bambino viene rafforzata, perché leggere è un vero e proprio gesto d’amore. I genitori dei bambini tra 0 e 6 anni sono infatti molto propensi a questa attività. Che però viene abbandonata troppo precocemente: già a 7 anni, cioè quando i bambini imparano a leggere da sé.

La diffusione di strumenti digitali e tecnologici in ogni casa rischia di ridurre il bambino a un mero ricettore di stimoli e immagini preconfezionate, rendendolo quasi dipendente. La fiaba invece, essendo costruita in maniera versatile e aperta a diversi contributi, fa in modo che il bambino si affidi all’immaginazione per creare le proprie rappresentazioni mentali (ad esempio riguardo all’ambientazione e le caratteristiche fisiche dei personaggi), con grande beneficio delle sue capacità creative. Leggere fiabe e racconti ai propri figli presenta dunque tanti importanti lati positivi: vale proprio la pena, anche al termine di una lunga e faticosa giornata di lavoro, ritagliarsi un po’ di tempo per questa sana e piacevole abitudine.

To Top