Vaccine

Le vaccinazioni obbligatorie in Italia

L’argomento di oggi è sicuramente un argomento ostico e ricco di controversie. Proprio in questi ultimi anni il tema delle vaccinazioni è stato al centro di un lungo dibattito che ha visto impegnate sia le famiglie che i nomi illustri della medicina.

Fare i vaccini ai propri bambini è “sicuro”? Un dato è certo le vaccinazioni sono strumenti che hanno consentito l’eliminazione o la riduzione dell’incidenza di malattie che in passato generavano un alto tasso di mortalità o disabilità.

Non sono da sottovalutare i dati del ministero della Salute relativi al 2013 e pubblicati dall’Istituto superiore di sanità (Iss), che evidenziano come le coperture vaccinali nazionali raggiungano il livello più basso degli ultimi 10 anni.

Ma di quali vaccini parliamo?  In Italia le vaccinazioni obbligatorie sono: antidifterica (Legge del 6 giugno 1939 n. 891 – Legge del 27 aprile 1981 n. 166); antitetanica (Legge del 20 marzo 1968 n

. 419); antipoliomielitica (Legge del 4 febbraio 1966 n. 51); antiepatitevirale B (Legge del 27 maggio 1991 n. 165).

Tutte le altre sono volontarie, anche se il Sistema sanitario nazionale ne incentiva l’uso e garantisce la gratuità.

Per le tempistiche con cui vanno effettuate le vaccinazioni, clicca qui 

To Top