mess in child's room

4 modi per insegnare ai bambini ad essere ordinati

Stanche di vedere i giocattoli di vostro figlio sparsi per casa? Dei suoi libri di scuola in cucina? E che dire dei pennarelli colorati su cui rischiate di scivolare? Bene: abbiamo 4 consigli da darvi, pratici e utili, per far diventare vostro figlio più ordinato. Provare per credere.

  1. Non nascondete i giocattoli

Minacciare il bambino di nascondere i giocattoli (o di buttarli nell’immondizia) è un metodo che le nostre mamme, forse, hanno utilizzato con noi. E sappiamo bene, dunque, che può funzionare per un momento, ma non insegna ad essere ordinati. Vi consigliamo di risolvere il problema alla radice, evitando di acquistare giochi in abbondanza. In più, potrete proporre al bambino modi diversi di divertirsi. In giardino, ad esempio.

  1. Abituateli fin da piccolissimi

Per trasmettere l’idea che quando finisce un gioco si deve mettere a posto prima di passare a un altro, fatelo insieme a vostro figlio, fin da piccolo. Vedere un adulto che mette in ordine e farlo insieme, per lui sarà l’inizio di una buona abitudine.

  1. Usate delle scatole colorate

Scegliete tanti contenitori di dimensioni e colori variabili e aggiungete le etichette con i simboli: sono preziose per i bambini che non sanno ancora leggere. Fare ordine con le scatole è pratico e insegna ai piccoli a suddividere a seconda delle categorie. Da una parte i pennarelli e i colori, dall’altro i robot e le costruzioni.

  1. Premiatelo

Premiare il vostro bambino gli insegna ad essere ordinato. Vi pare incredibile? Be’, è il principio secondo cui se fa bene qualcosa e lo si premia, sarà incentivato a farlo di nuovo. Quindi, non dimenticate di ricompensarlo quando ascolta il vostro monito di mettere in ordine. Biscotti o cartoni animati? A voi il modo che credete più adatto.

To Top