bimbi che dormono

5 consigli utili per svegliare i bambini la mattina (senza più guerre)

Se la mattina, per tirare giù dal letto il vostro bambino, sono necessarie le cannonate o le bombe a mano non siete da sole…Il problema che accomuna tutte le mamme che hanno figli in età scolare, è sempre lo stesso: come svegliare i bambini al mattino per andare a scuola senza troppe guerre? Ecco 5 consigli utili!

  1. A nanna molto presto

Sembra il segreto di pulcinella, eppure non lo è! Il modo migliore per evitare che i bambini non vogliano alzarsi la mattina è proprio mandarli a letto presto. Spesso facciamo l’errore di ritenere che il sonno che è sufficiente a noi, lo sia anche ai bambini, così gli permettiamo di stare alzati fino a tardi (le 10 di sera e anche oltre), ma non va bene: i bambini tra i 6 e i 12 anni devono dormire almeno 10-11 ore per notte.

  1. Mantenete il ritmo del sonno anche il weekend

Il fine settimana spesso ci si lascia un po’ andare nei ritmi quotidiani, quindi capita che si mangi un po’ più tardi e si vada a letto più tardi. Di conseguenza, ci si alza più tardi. Da qui arrivano tutti i problemi relativi al lunedì mattina, che avvertiamo immancabilmente anche noi adulti. Mantenere il giusto ritmo del sonno anche nel weekend può sembrare un sacrificio, ma in realtà non fa altro che facilitarci il lavoro durante il resto della settimana. Provare per credere!

  1. Preparate una cena sostanziosa ma facilmente digeribile

Se volete cercare di svegliare i bambini al mattino senza troppa fatica, sappiate che mangiare poco prima di andare a dormire può creare difficoltà nella digestione e disturbare il sonno, meglio assumere pasti sostanziosi a un orario adeguato affinché la digestione sia già in stato avanzato. Vanno bene latte e biscotti, ma anche pastina e verdure.

  1. Programmate la mattinata

Avete mai provato a dare dei compiti a scadenza ai bambini? Se gli affidate delle cose da fare entro un certo tempo, oltre a sentirsi responsabilizzati, la prenderanno come una sfida con se stessi e faranno di tutto per riuscirci. Provate a  proporre un gioco: dite loro che hanno un quarto d’ora per fare colazione e un’altra mezz’oretta per lavarsi e vestirsi. Poi, se ci riescono, date loro un premio: a voi la scelta.

  1. Prevedete un tempo adeguato al risveglio

Se i bambini fanno fatica a svegliarsi, meglio non buttarli giù dal letto di forza, ma programmare la sveglia 10 minuti prima il mattino seguente, avendo cura di dedicare quei 10 minuti a svegliarli nel modo corretto: dolcemente e senza fretta, con qualche coccola e parlandogli di cosa avverrà di bello durante la giornata, al fine di incuriosirli e favorire il risveglio.

To Top