bimbi e viaggi

3 consigli per viaggiare con un bambino

Viaggiare con un bambino, soprattutto se è molto piccolo, può essere impegnativo. Dall’organizzare la valigia allo svolgimento del viaggio, fino all’arrivo a destinazione, ci sono tante cose di cui tener conto.

Ecco per voi alcuni consigli utili su come prepararsi e come gestire un viaggio con dei neonati o dei bambini un po’ più grandi.

1 – Pianificate i voli e la permanenza con un’attenta ricerca.

La ricerca è essenziale, sia prima che durante il viaggio. Verificate se il neonato avrà bisogno di un visto o di vaccini e se serve portare dei farmaci.

La scelta di un volo low cost può essere una forte tentazione per una famiglia. Ricordatevi però che le low cost frequentano spesso aeroporti più remoti, complicando ed allungando il viaggio. A volte può essere più conveniente pagare un po’ di più per godere una maggiore tranquillità.

Cercate di scegliere i voli all’ora della nanna. Possono essere più costosi, ma ne guadagnerete nell’avere un bimbo sereno o addormentato.

Privilegiate le case vacanze agli hotel. Non avranno certo la comodità degli hotel, ma vi consentiranno di vivere la permanenza come se foste a casa vostra, consentendovi, ad esempio, di cucinare per il vostro bambino ciò che la sua alimentazione richiede.

2 – Preparate i bagagli in modo intelligente e fate in modo che il viaggio sia parte della vacanza.

La borsa dei pannolini è considerata un bagaglio a mano, quindi dovete accertarvi di avere dentro tutto lo stretto indispensabile, come un ciuccio di riserva e delle salviettine. È bene portare anche qualche snack, soprattutto caramelle da succhiare durante decollo e atterraggio. Non dimenticate di includere in borsa indumenti di ricambio, sacchetti di plastica, giocattoli, magari un cuscino e delle pile di riserva. Per tutto ciò che non è strettamente indispensabile, ricordatevi che potete sempre acquistarlo una volta arrivati.

3 – Gestite tutto con calma.

Cercate di ridurre al minimo il tempo di attesa. Effettuate il check-in online, in modo da arrivare in aeroporto solo per imbarcare i bagagli e passare i controlli.

Partite da casa con largo anticipo e impiegate il tempo in attesa del volo nell’area giochi, cercando di stancare il più possibile i vostri bambini. Più energie consumano a terra, meno ne avranno in aereo. Se vostro figlio non è ancora abituato a viaggiare, mostrategli il tutto come un’avventura. Molti bambini considerano volare una cosa divertente. Se, tuttavia, una volta in volo vostro figlio dovesse decidere di urlare e singhiozzare, cercate di fare un bel respiro profondo e sforzatevi di mantenere la calma.

To Top